Via Borgo b&b
essenziale, accogliente, confortevole...
Altavilla Silentina conta circa 7000 abitanti ed è suddiviso in diversi borghi e frazioni. Il nucleo storico è di origine medievale, e si snoda tutto intorno al castello eretto intorno all'XI secolo. Della originaria cinta muraria è possibile vedere la “Torre Jovia” e “Porta di Suso”, oggi principale accesso al centro storico: da qui è interessante iniziare una piacevole passeggiata tra i vicoli fino ad arrivare a piazza Antico Sedile e alla chiesa di Sant'Antonino, per poi proseguire per l'arco Cembalo e la chiesa di San Biagio. 
Nella piazza principale è situata la chiesa del Carmine, eretta intorno al 1560. Poco distante dall'abitato il Convento di San Francesco realizzato nel XV secolo dai Frati Minori francescani e custode di gioielli artistici di pregio: questa è anche la chiesa di Sant'Antonio per il quale gli altavillesi hanno una speciale venerazione riscontrabile il 13 di giugno nella festa ad esso dedicata, quando la statua viene portata in processione dalle 9.00 del mattino fino alle 23.30, entrando e pregando in ogni singola abitazione del paese!
Chiesa%20San%20BiagioArco%20Cembalo%202

Il centro storico del paese si presenta molto esteso ed articolato, proponendo sempre scorci molto interessanti, tra cui, nei pressi della chiesa di San Biagio, l'arco Cembalo, da annoverarsi come uno dei luoghi più suggestivi di Altavilla!

La chiesa di San Biagio è di sicuro il principale scrigno custode di gioielli artistici e appartenenti alla religiosità popolare di Altavilla Silentina! Entrando nell'edifico religioso si fa un vero e proprio tuffo nel settecento, avendo la possibilità di ammirare l'architettura, gli altari opera di marmorai napoletani molto importanti, il ciclo pittorico del Peccheneda, l'organo del Carelli e, scendendo nel succorpo, il corpo di San Germano Martire. 

approfondisci
...IN COSTRUZIONE!
Create a website